La nuova fontana musicale a Piazza Slavija: le reazioni

Mentre i funzionari di Belgrado hanno orgogliosamente svelato la nuova fontana musicale, costata 1,8 milioni di euro, nella capitale serba, i locali hanno risposto condividendo barzellette sull’imponente installazione tramite i media sociali.

L’installazione della nuova fontana musicale, al centro della rotatoria di piazza Slavija, una delle più trafficate intersezioni di traffico a Belgrado, ha scatenato le reazioni di derisione sui social network, l’annuncio di proteste e persino ispirato l’idea di un rave party.

Testata lunedì dalle autorità di Belgrado, l’attrazione di più recente costruzione in città viene descritta sul sito web della città come “la fontana più grande dell’Europa sudorientale”, con la sua estensione su 32 metri di diametro e 350 getti d’acqua.

“Grandi città e città che vivono di turismo hanno le loro attrazioni, e questa sarà una delle attrazioni di Belgrado. E’ qualcosa per cui la gente arriverà nella nostra città, perché siamo una città che vive di turisti che hanno bisogno di cose così interessanti”, ha dichiarato il city manager della città, Goran Vesic, durante l’inaugurazione della fontana nella giornata di lunedì.

Infatti, la fontana è già diventata un’attrazione sui social media, dove la gente ha criticato il suo costo e ha condiviso barzellette confrontandolo con un UFO: “Penso che la fontana sia stata fatta per comunicare con gli alieni”, scrive, ad esempio, un utente di Twitter.

Secondo Vesic, il costo della fontana è stato di 1,8 milioni di euro e una commissione costituita da “esperti di musica” sta valutando le canzoni che la fontana suonerà, tra cui canzoni su Belgrado e le opere di Luciano Pavarotti, secondo quanto rivelato dalla rivista Alo lunedi: “La fontana rappresenterà la Serbia ad Eurovision”, ironizza a tal proposito un altro utente di Twitter.

Battute a parte, gli utenti di Facebook hanno anche pianificato un rave party presso la fontana di Slavija il 1 luglio e una protesta è stata annunciata sul sito dal gruppo anti-governativo “Contro la dittatura”, il 10 giugno.

Durante la prova della fontana, mentre i funzionari di Belgrado hanno assistito all’evento dal tetto di un hotel vicino a piazza Slavia, i sostenitori del partito Partito progressista serbo si sono riuniti per una cerimonia per salutare il completamento del progetto.

I sostenitori del progetto, nel frattempo, l’hanno difeso dai critici, in linea con le affermazioni secondo cui migliorerà il clima della città spruzzando acqua nell’aria.

Alcuni utenti di Twitter hanno espresso fastidio in merito al costo della nuova attrazione, sottolineando, di contro, che la Serbia è un paese in cui le persone ordinarie devono appellarsi al pubblico per raccogliere il denaro necessario a finanziare il trattamento medico dei loro figli. Altri hanno invece deriso i grandi proclami fatti in occasione della nuova installazione.

“I belgradesi hanno visto un miglioramento netto dal momento in cui la fontana è stata aperta. Stanno annunciando fontane in tutte le città della Serbia”, scrive uno di loro, mentre un altro ha suggerito che gli autobus urbani, per lo più sprovvisti di aria condizionata, in futuro si fermeranno davanti alla fontana per pemettere alle persone di rinfrescarsi.

I funzionari della città non sono stati scoraggiati dagli umori trapelati online, continuando a parlare con entusiasmo di altri nuovi progetti, come la costruzione di funivie che collegheranno diverse parti della città.

(Maja Zivanovic, Balkan Insight, 06.06.2017)

http://www.balkaninsight.com/en/article/serbs-mock-new-musical-fountain-in-belgrade-06-06-2017#sthash.bs1452l3.dpuf

This post is also available in: English

Top